In cucina con la nonna (Italia): antipasto piemontese

Come suggerisce il suo nome, l’antipasto piemontese è una specialità del Piemonte che trova le sue origini nelle antiche tradizioni contadine. Solitamente si prepara alla fine dell’estate, periodo in cui l’orto offre verdure in abbondanza che saranno così conservate in vista dell’inverno.
Volete imparare a cucinarlo? Oggi vi insegnerò la ricetta tradizionale della mia famiglia: esistono però diverse varianti, per cui potete sbizzarrirvi sostituendo alcune verdure o aggiungendone altre (come zucchine e finocchi) a vostro piacimento.

Di Monica Nicol / 07.10.2019

Ingredienti:

1 kg di pomodori maturi
300 g di carote
300 g di sedano
300 g di fagiolini
300 g di peperoni gialli, rossi o verdi
300 g di cavolfiori
300 g di cipolline dolci
2 bicchieri di aceto bianco
1 bicchiere di olio extravergine d’oliva
1 cucchiaio di sale
2 cucchiai di zucchero

Per conservare l’antipasto occorrono 6 o 7 barattoli di vetro con tappo a chiusura ermetica.

Preparazione:

Per prima cosa, tagliamo i pomodori a pezzi, li cuociamo in pentola e li passiamo con un passaverdure.

Poi, mondiamo le verdure e le tagliamo a tocchetti, così come in foto. Le stendiamo su un panno e le lasciamo ad asciugare.

Rimettiamo i pomodori sul fuoco e quando giungono a bollore aggiungiamo il sedano, i fagiolini e le carote, mescoliamo bene e lasciamo il tutto a cuocere per 15 minuti.
Ripetiamo l’operazione con i cavolfiori e le cipolline dolci e lasciamo cuocere per altri 5 minuti.

Infine uniamo i peperoni, l’olio, l’aceto bianco, il sale e lo zucchero. Amalgamiamo bene il tutto e lasciamo bollire per altri 5 minuti.

Facciamo riposare il composto fino a completo raffreddamento. Nel frattempo, immergiamo i barattoli di vetro in acqua bollente; dopo averli accuratamente asciugati, li riempiamo con il composto e li chiudiamo con tappi ermetici.
Disponiamo tutti i barattoli in un pentolone, li ricopriamo d’acqua e li sterilizziamo a bagnomaria (35-40 minuti a partire da quando l’acqua bolle).

Ecco fatto! Quando l’acqua si è raffreddata, non ci resta che asciugare i barattoli e riporli nella nostra dispensa per l’inverno.

Per concludere, ecco qualche consiglio per il consumo: l’antipasto va servito a temperatura ambiente e, se preferite, potete arricchirlo con uova sode, tonno, olive o funghi sott’olio.

Buon appetito!

Autrice

Monica Nicol (Italia)

Studi: Traduzione

Lingue: italiano, inglese, spagnolo, catalano

L'Europa è... un ponte fra lingue e culture diverse.

Illustratrice

Daria Subkhangulova (Russia)

Lingue: Russo e inglese

Lavoro: Illustratrice

L'Europa è… varietà e amicizia.

 

This post is also available in Deutsch, English, Español, Français, Italiano and Русский.

Author: alessandra

Share This Post On

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

css.php