In cucina con la nonna (Italia): pasta alla carbonara

Oggi, per la rubrica “Cucinando con la nonna”, vi propongo una ricetta italiana famosa in tutto il mondo che ha come luogo d’origine il Lazio, la regione della capitale Roma: la pasta alla carbonara.

Gli italiani sono estremamente legati alla loro cucina e non sopportano le storpiature con cui spesso hanno a che fare quando visitano un altro Paese. Io stessa, non essendo romana, ho paura che dopo la pubblicazione della ricetta qualche purista mi mandi lettere minatorie perché non è quella originale. Ci tengo quindi a precisare che questa è la ricetta di mia nonna, di cui io mi fido ciecamente.

Con la carbonara è consigliato (i romani direbbero necessario) utilizzare della pasta lunga, come gli spaghetti o le linguine. Infatti, in Italia ad ogni tipo di sugo è associato un formato di pasta che lo accompagni e vi assicuro che ne abbiamo tantissimi.

abc

Gli ingredienti. Nelle foto della ricetta le dosi sono per due persone (io e la nonna), perciò le quantità sono minori. © Laura Barberis

Perciò, passando alla ricetta vera e propria.

Ingredienti (dose per 4 persone):
– 350 g di spaghetti
– 3 uova *
– 150 g pancetta a dadini (l’originale vorrebbe il guanciale, che però è stato più difficile da trovare quindi la pancetta andrà benissimo)
– 30 g parmigiano grattugiato (anche in questo caso, l’originale prevede il pecorino romano, più saporito, ma qui in Italia il parmigiano è più diffuso e quindi più usato nelle ricette di tutti i giorni)
– 1 o 2 cucchiai di olio d’oliva
– Uno spicchio di aglio
– Sale e pepe q.b.

*Se volete cambiare le dosi, ricordatevi di usare sempre lo stesso numero di uova dei commensali meno uno (metodo della nonna certified)

 

Preparazione:
Innanzitutto, mettere a bollire l’acqua per la pasta in una pentola alta (il livello dell’acqua deve essere poco oltre la metà), aggiungendo una manciata di sale grosso.
Mentre l’acqua si scalda, versare l’olio in una padella e unire uno spicchio d’aglio intero da far rosolare: quando l’olio si sarà insaporito, aggiungere la pancetta e far rosolare finché le parti di grasso non sono diventate trasparenti e le parti rosa non sembrano croccanti, poi spegnere e lasciar riposare.

cooking-italy-2-3

© Laura Barberis

In una ciotola molto capiente sbattere le uova a mano per qualche minuto, poi aggiungere il parmigiano, sale e pepe e amalgamare il tutto fino ad ottenere un composto cremoso.

 

cooking-italy-5-6-7-new

© Laura Barberis

 

Quando l’acqua bolle, buttare gli spaghetti INTERI (non spezzate la pasta, equivale a spezzare il cuore di un italiano) e mescolate aiutandovi con una forchetta di legno per spingere delicatamente la pasta nell’acqua e renderla morbida.

cooking-italy-8

© Laura Barberis

Il tempo di cottura di solito è segnalato sulla confezione, ma in media per gli spaghetti ci vogliono una decina di minuti. Ad ogni modo, il vostro spaghetto cotto dovrà essere così:

cooking-italy-9-10

© Laura Barberis

Scolate la pasta e versatela nella ciotola con il mix di uova e parmigiano, aggiungete la pancetta (togliendo prima l’aglio) e mescolate; il calore della pasta cuocerà l’uovo quanto basta perché non sia crudo ma rimanga comunque cremoso!

cooking-italy-11

finito! © Laura Barberis

Servite subito, senza dimenticarvi di fornire ai vostri ospiti più golosi del parmigiano grattugiato a parte da aggiungere alla carbonara (in Italia, la ciotola del parmigiano è sempre in tavola quando si mangia la pasta!)

Godetevi il pasto e “buon appetito”!

[crp]

Autrice

Laura Barberis (Italia)

Studi: Teorie e Tecniche della Mediazione Interlinguistica

Lingue: Italiano, Inglese, Spagnolo, Francese

This post is also available in Bosanski - Hrvatski - Srpski, Català, Deutsch, English, Español, Français, Italiano and Malti.

Author: Anja

Share This Post On

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

css.php

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close